Consulenti EU ETS, dal 2004.

Il Sistema EU ETS dell’Unione Europea è stato definito dalla Direttiva 2003/87 e coinvolge tutte le aziende produttrici di gas climalteranti, come la CO2, nello sforzo comune di ridurre gli effetti antropici sui cambiamenti climatici.

Il sistema ETS è applicabile alle aziende elencate nell’allegato I del Dlgs 9 giugno 2020, n.47 che ha recepito le modifiche introdotte alla direttiva per la fase 4, che inizia il 1° gennaio 2021.

Il Sistema prevede l’applicazione di un tetto alle emissioni (cap) a cui corrisponde l’assegnazione di un pari numero di quote di emissione che dovranno essere gestite e scambiante (trade) secondo precisi protocolli europei.

Gli impegni pubblici per contrastare i cambiamenti climatici non riguardano quindi solo le grandi istituzioni nazionali o sovranazionali, ma coinvolgono direttamente Enti Pubblici e Aziende.

Nel periodo 2021-2030 inizia la IV fase, con nuove regole per l’assegnazione gratuita delle emissioni e di rendicontazione delle emissioni di CO2. In particolare, nel nuovo periodo sono previsti nuovi adempimenti per aggiornare annualmente l’assegnazione delle quote sulla base dei livelli di attività, anziché sulla capacità produttiva storica.

I consulenti AMB Studio operano per l’adeguamento allo schema EU ETS fin dal 2004 e possono supportare la Tua azienda per i prossimi vincoli normativi o per definire le migliori strategie di carbon management.

Aggiornamenti sullo stato della riserva EU ETS

Nuovi Entranti EU ETS Il sistema EU ETS per la gestione delle emissioni di CO2 dagli impianti stazionari prevede la costituzione di una Riserva per gli impianti Nuovi Entranti, ovvero per gli impianti che ottengono l'autorizzazione ad emettere gas ad effetto serra dopo il 2013. La Riserva è accessibile anche agli impianti già autorizzati [...]

By |2020-07-14T05:49:12+00:00Luglio 28th, 2017|Emissioni, EU ETS|0 Comments